Registri-MIPAAF-Vino - Omega Informatica - Software gestionale PMI

Cerca nel sito
Vai ai contenuti
News -J-MIPAAF-VINO

J-MIPAAF: telematizzazione registri MIPAAF VINO

J-MIPAAF VINO: DEMATERIALIZZAZIONE REGISTRI VINICOLI
Come previsto dal decreto attuativo "Campolibero" n. 293 del 20 marzo 2015 e dalla circolare  ministeriale n. 1114 del 30 dicembre 2015, a partire dal 30 giugno 2016 prenderà ufficialmente avvio la tenuta in forma esclusivamente telematica dei registri di cantina.
Già dal 1 aprile 2016 sarà possibile aderire alla telematizzazione in forma sperimentale. L’adesione anticipata non sarà obbligatoria ma altamente consigliata, in quanto permetterà alle aziende di iniziare familiarizzare con il sistema telematico e adeguarsi in modo graduale ai nuovi obblighi.
Sempre in prima fila nel campo delle telematizzazioni ministeriali, il software dedicato J-MIPAAF Vino vi accompagnerà durante il periodo di sperimentazione facoltativa del registro vitivinicolo dematerializzato.
J-MIPAAF Vino è la soluzione completa che integra e risolve tutti gli aspetti connessi con il nuovo adempimento: dalla compilazione alla trasmissione telematica dei dati tramite collegamento automatico al web service del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF).
Sempre aggiornato e in linea con la normativa, J-MIPAAF consente di adempiere in modo semplice ed immediato ai nuovi obblighi telematici, compilando direttamente i riepiloghi richiesti.

APPROFONDIMENTI
COS'È IL NUOVO REGISTRO VITIVINICOLO DEMATERIALIZZATO?
Per dematerializzazione si intende la tenuta in forma esclusivamente telematica di tutti i registri afferenti alla gestione della cantina oggi compilati in forma cartacea. Il nuovo obbligo comporterà quindi la rendicontazione giornaliera di tutti i movimenti relativi ai processi di vinificazione, imbottigliamento e commercializzazione dei prodotti vitivinicoli, con obbligo di invio telematico dei dati entro 30 giorni dalla data di effettiva movimentazione. Contestualmente verrà meno l'obbligo di tenuta degli attuali registri cartacei, anche se in caso di controlli da parte delle O.d.C. le aziende dovranno essere in grado di esibire le movimentazioni anche in formato cartaceo, con esposizione dei movimenti effettuati dall’ultima trasmissione. Si tratta di una svolta di portata epocale per l’intero settore vitivinicolo. Soprattutto per le piccole realtà a ridotte capacità di investimento, che si vedranno obbligate a ricorrere sul mercato per informatizzare un ambito della propria attività che oggi viene gestito in modo quasi esclusivamente manuale. Per automatizzare la gestione del nuovo adempimento, infatti, si dovrà disporre di software gestionali o soluzioni specifiche in grado di gestire tutte le condizioni previste dalla normativa e collegarsi al web service ministeriale per la trasmissione delle informazioni al SIAN. Sempre aggiornato e in linea con la normativa, J-MIPAAF Vino consente di adempiere in modo semplice ed immediato ai nuovi obblighi telematici, compilando direttamente i riepiloghi richiesti.
VANTAGGI
Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha implementato all’interno del portale SIAN un'applicazione data entry manuale offrendo ai soggetti obbligati la possibilità di adeguarsi a costo zero. Lento e ridondante tanto in fase di caricamento dei dati che di recupero degli esiti, questo metodo presenta numerose criticità sia per le aziende che sostengono importanti volumi di movimentazioni a carattere giornaliero, che per le piccole realtà caratterizzate da movimentazioni limitate e periodiche. Ecco alcune delle principali funzionalità ed i vantaggi offerti da J-Mipaaf Vino:
  • Invio automatico dei dati al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF) tramite collegamento diretto con web-service SIAN
  • Controllo e import automatico temporizzato degli esiti sugli invii anagrafiche e movimenti, con eventuale invio di notifica via mail a uno o più destinatari.
  • Avviso all'avvio applicazione degli esiti ricevuti e non ancora consultati visivamente dall'utente.
  • Generazione automatica record di correzione.
  • Riallineamento anagrafiche e movimenti dal registro online del Mipaaf, con ripristino automatico dei movimenti ufficiali del registro all'interno dell'applicativo.
  • Consultazione storico delle movimentazioni inviate per successivi controlli.
  • Controlli incrociati della giacenza dei registri: su J-Mipaaf è possibile verificare la coerenza dei dati sulla la giacenza del registro, confrontando immediatamente il dato presente sul software con quello trasmesso al SIAN.
  • Stampa del Registro di Vinificazione su moduli standard.
Torna ai contenuti